Curiosità

Il cuore delle donne

Il cuore delle donne Le malattie cardiovascolari sono ancora la prima causa di morte al mondo (50% del totale dei Paesi sviluppati e 25% nei Paesi in via di sviluppo). Queste malattie hanno da sempre spaventato di più gli uomini, ma è un errore, giacche' il 38% delle donne colpite da infarto muore nel giro di un anno, contro il 25% degli uomini. Nel mondo il 55% delle donne muore per infarto, ictus, embolia o trombosi, contro il 48% degli uomini. Invero le malattie cardiovascolari sono spesso più gravi nella donna che nell’uomo. Ciò dipende soprattutto dal fatto che nella donna le malattie cardiovascolari si manifestano in età più avanzata, è frequente la coesistenza di più fattori di rischio e la sintomatologia con la quale si manifestano è spesso meno intensa con la conseguente tendenza a sottovalutare e trascurare i sintomi che fanno ritardare la richiesta di aiuto e quindi l’intervento del medico. La protezione esercitata dagli estrogeni nei confronti delle malattie cardiovascolari durante l’età fertile ha fatto radicare a lungo il convincimento che la donna fosse quasi immune dalle malattie cardiovascolari. Invero, quando la produzione ormonale viene meno, come succede durante la menopausa o dopo intervento chirurgico di rimozione delle ovaie, il vantaggio che le donne hanno avuto durante il periodo fertile scompare e l’incidenza e la gravità delle malattie cardiovascolari diventano uguali a quelle degli uomini. Con la menopausa l’organismo femminile va incontro ad una serie di cambiamenti che lo accompagnano per il resto della vita. Spesso si osserva in questa fase della vita una riduzione del colesterolo “buono” e l’aumento di quello “cattivo”, la pressione arteriosa tende ad aumentare e non poche donne tendono ad ingrassare. Il profilo di rischio cardiovascolare tende, quindi, a farsi più impegnativo. Invero, nonostante queste evidenze, la percezione che le donne hanno nei confronti dei pericoli causati dalle malattie cardiovascolari è molto bassa. La grande maggioranza delle donne, tuttavia, è all’oscuro delle maggiori cause di rischio per una serie di fattori reali. Colpa della scarsa informazione: pochi medici parlano di malattie cardiovascolari quando discutono di problemi di salute e prevenzione con le donne. Essere consapevoli del rischio permette, invece, di mettere in atto una adeguata prevenzione. Uno stile di vita sano e l’attento controllo dei fattori di rischio cardiovascolare è il viatico per una vita in salute, anche per le donne. Parlane con il tuo medico che certamente saprà darti i consigli giusti.