In Primo Piano

Attenti al peso dei nostri bambini

Merendine, bibite, patatine fritte, hot dogs… una vera minaccia per la salute dei nostri figli che con il passare degli anni diventano sempre più “cicciotelli”. Oltre un milione e centomila bambini tra i sei e gli undici anni hanno problemi di obesità e sovrappeso. In Italia il 23.6% dei bambini della classe terza elementare è in sovrappeso e oltre il 12 è obeso. Colpa dell’ipernutrizione e della scarsa attività fisica con ore ed ore passate davanti al PC o, più frequentemente, pigiando la tastiera dello smartphone alla velocità della luce (vi sembrerà strano ma c’è anche chi ha sviluppato un’artrite del pollice a forza di mandare sms!). Il problema dell’obesità pediatrica non è tanto un problema estetico (tutti ricordiamo il vecchio detto popolare “grassezza fa bellezza”) ma di salute. Essere obesi in età pediatrica comporta un’aumentata probabilità di essere obesi e di andare incontro più facilmente alle malattie cardiovascolari anche in età adulta. Per non parlare poi del diabete, quello che i medici chiamano di tipo 2 ma che nel linguaggio popolare è conosciuto soprattutto come diabete dell’adulto o alimentare: per strano che possa sembrare questo tipo di diabete, fino ad un recente passato appannaggio esclusivo dell’età adulta, viene ora riscontrato con crescente frequenza anche nei bambini obesi. E allora controlliamo attentamente l’alimentazione dei nostri figli, prediligendo i cibi tradizionalmente sani ed incoraggiamoli a fare attività fisica. Ne va del loro e… del nostro futuro.

Iscriviti alla Newsletter